Animali giganti nell’opera onirica di Kanako Abe

kanako abe kiri-e papercutting

Kiri-e, l'arte tradizionale giapponese di ritagliare la carta.

Kanako Abe è un’artista Kiri-e con sede a Seattle, originaria di Sendai, in Giappone. Kiri-e, in giapponese definisce l’arte di tagliare la carta. Dopo essersi laureata in Arti teatrali alla San Francisco State University e aver lavorato alcuni anni come costumista e scenografa nella San Francisco Bay Area, ha deciso di intraprendere un percorso artistico nuovo e antico, raccontare storie attraverso l’uso della carta ritagliata.

Le opere

Le opere di Kanako sono interamente ritagliate a mano da un singolo foglio di carta con un coltello di precisione e richiedono estrema concentrazione e molte ore di lavoro. Per Kanako, creare arte Kiri-e è un modo di osservare e meditare sui pensieri, le emozioni, la natura e l’interconnessione dell’individuo con l’universo.

“La mia intenzione è invitare gli spettatori a sentirsi come se fossero in un piccolo teatro quando guardano la mia arte”, dice Kanako Abe riguardo alla sua ultima serie. L’artista con sede a Seattle è nota per le sue eleganti opere Kirie, che presentano intricate composizioni di flora e fauna scolpite da singoli fogli di carta. Utilizzando la stessa precisione ed estetica stravagante, la collezione più recente di Abe passa da due dimensioni a tre per abbracciare la natura coinvolgente della narrazione.

Collezione recente

Un’enorme volpe vola sopra le montagne, è visibile attraverso un fitto boschetto di fogliame verde che incornicia la scena. Il nuovo corpo di opere sovrappone rametti verdi in fitti boschetti di fogliame. Scene oniriche si annidano all’interno delle morbide cornici del bosco ceduo ed evocano il folklore giapponese di Nushi. Traducendo guardiano o spirito, il mito si riferisce agli animali selvaggi divini che abitano montagne e foreste che, nel corso dei secoli, sono cresciuti fino a raggiungere proporzioni gigantesche. A causa dei loro immensi poteri, queste creature sono spesso rispettate e temute. 

Nelle scene notturne di Abe, enormi lupi e cervi salutano una giovane ragazza che indossa un mantello rosso. “Per me, Nushi simboleggia la saggezza senza tempo che rimane costante indipendentemente dai cambiamenti del mondo che ci circonda”, afferma. “Penso che tutti possiamo identificarci con questo sentimento: che, a volte, dobbiamo fare un passo indietro dal mondo, abbracciando momenti di isolamento per riscoprire noi stessi.”

Dove ammirare la produzione di Kanako

Per altri lavori di Abe e scorci della sua pratica, incluso il processo di tintura, dai un’occhiata al suo Instagram.

Condividi:

Altri Posts

Inviaci un Messaggio